Race Across The Alps 2008: anche Alex c’è!!!

Copyright Alex:

Race Across The Alps 2008 il mio sogno. Finalmente dopo tanti mesi di “attesa” Lunedi’ aprendo la posta elettrronica ho ricevuto la conferma x la partecipazione alla prossima edizione che avrà luogo il 20 Giugno a Nauders. Finalmente perché ora so’ che tutti i sacrifici e i duri allenamenti al quale mi sto’ sottoponendo da quest’inverno avranno un senso ma finalmente soprattutto perché non vedo l’ora di essere li’ tra quelle montagne, io e loro. Sarà una sfida dura e terribile ma allo stesso tempo esaltante e avvincente e l’obbiettivo prima di tutto sarà di arrivare sullo striscione di arrivo a Nauders per coronare il sogno di finirla una corsa cosi’. Non importa il tempo, i fortissimi avversari, la media, la velocità, l’unica cosa realmente importante è esserci e portarla a termine.
Lo Stelvio, il Gavia, Il Mortirolo e Il Bernina e lo stupendo Albulapass e poi il Fluela e infine L’Umbrail sono li’ che mi aspettano e faro’ di tutto x riuscire a domarli, sempre con la consapevolezza di non esagerare, mai, con questi giganti non si puo’ scherzare. E poi l’adrenalina dei giorni prima della partenza, il pensiero che ormai da mesi corre a quella fatidica data, spesso vivere il “prima” è piu’ eccitante del “durante” dove la sofferenza e il dolore, ma anche la gioia e la passione mi daranno, spero, emozioni indimenticabili.
Ringrazio Giancarla, lei è la persona al quale per primo devo chiedere grazie x avermi “ispirato” e per avermi convinto a partecipare. Leggere di tutte le sue imprese ciclistiche è stata la prima motivazione a provarci, la seconda non meno importante è l’amore x le montagne e per la salita. Conosco abbastanza bene gran parte di quelle strade e molte delle salite del percorso, patiro’ come sempre le pene dell’inferno sul Mortirolo e la lunghezza estenuante del Bernina e ho già adesso, con la speranza di arrivarci, il terrore puro del Passo Umbrail in quanto ultima salita vera e soprattutto con le forze ormai credo al lumicino ma spero di venire ricompensato dai bellissimi panorami che incontrero’ lungo il viaggio, sperando possibilmente nel bel tempo. E poi il freddo e il buio della notte, nella solitudine totale dove bisognerà trovare la forza e le motivazioni per andare avanti, sempre e comunque. Sarà bellissimo, amo la solitudine e il silenzio.
Anch’io ho ancora qualche problema di equipaggio ma spero di risolverlo quanto prima in quanto trovare delle persone disponibili a seguirmi in questa che voglio definire “follia ciclistica” non è semplice, ma spero fortemente che la mia passione riesca a coinvolgere qualcuno che mi aiuti a coronare un sogno, un’avventura da ricordare spero x tutta la vita e poi alla fine a festeggiare insieme a lei, a Gianca, perché sono sicuro che questa volta ce la farà, ne sono piu’ che convinto e non è un’augurio è un’ordine. DEVI FARCELA!!!

(Visited 2 times, 1 visits today)

Giancarla Agostini

Dottore Commercialista per hobby, di mestiere vagabonda in bici o con le scarpe da tutto, asfalto, sentiero, quel che capita. Amo la fatica e la montagna, vado piano ma vado lontano. E poi torno sempre... Perché devo scrivere!